MENU

×

FAQ: EASYCUBE TS+

Frequently Asked Questions

Didattica e manualistica:

Come potenziare il kit entry-level di Geomaticscube

Il kit entry-level di Geomaticscube si compone dei software 3D Utilites
(plugin di AutoCAD e BricsCAD) e del software stand-alone EasyCUBE TS;
il kit fornisce una soluzione professionale e a basso costo per la
gestione dei rilievi e della pogettazione per il territorio.
Acquistando le 3D Utilities e scaricando EasyCUBE TS (gratis)
è possibile creare modelli 3D Informativi a supporto della progettazione
e realizzare simulazioni visive a partire dalle nuvole di punti.

E' possibile potenziare il kit entry-level passando dalla versione gratuita di
EasyCUBE TS alla versione a pagamento EasyCUBE TS+.

Con EasyCUBE TS+ potrete:

  • importare i vostri dati (nuvole di punti e mesh 3D anche con texture);
  • nel caso di importazione di nuvole di punti è presente una funzionalità
    di auto-triangolazione dei punti, consentendovi quindi di lavorare
    sempre su mesh 3D. Si tratta di un vantaggio importante, in quanto
    l'interpretazione di una mesh 3D è più semplice che quella
    sulla relativa 
    nuvola di punti.
  • impiegare gli strumenti Working-box e Custom Objects per disegnare
    in modo semplice ed agevole sulle nuvole di punti o mesh 3D tutti
    gli oggetti 3D che desiderate (punti e polilinee), organizzandoli
    a piacimento su layers distinti.
  • Potrete generare direttamente in EasyCUBE TS+ il DTM o il DITM e
    validarlo con uno strumento che consente di confrontare il dato
    di partenza con il 3D generato.
  • Potrete esportare tutti gli oggetti disegnati e/o i DTM/DITM calcolati
    in formato DXF per importarli e usarli nel vostro CAD/BIM.

EasyCUBE TS+

Requisiti e Sistemi supportati da EasyCUBE TS+:

Requisiti di EasyCUBE TS+
EasyCUBE TS+ supporta l'apertura dei progetti Easy,
esportabili con 3D Utilities (o altri software del Geomaticscube Ecosystem) oppure
creabili tramite processi di importazione di EasyCUBE TS+ stesso
o con la versione professionale EasyCUBE PRO.

Sistemi operativi supportati: Microsoft Windows 7/8/10 a 64 bit.
Processore (minimo): processore da minimo 2,5 - 2,9 GHz.
Memoria RAM: 8 GB o superiore consigliati, a seconda della dimensione dei progetti.
Risoluzione schermo: minima supportata 1440×900; supportate risoluzioni elevate (monitor 2K o 4K).
Spazio su disco: 1 GB per l’installazione.
Dispositivo di puntamento: Compatibile con gesture dei monitor ToucheMS-Mouse.
Scheda grafica: Scheda video per Windows da minimo 1 GB e con supporto all'OpenGL
(2.0 o superiore) e supporto delle estensioni:
GL_ARB_vertex_buffer_object (VBO) e GL_EXT_framebuffer_object (FBO).
Installazione affiancata a versioni precedenti:  Non supportata.

Istruzioni per l'installazione di EasyCUBE TS+:

EasyCUBE TS+ è un software stand-alone gratuito per Windows che consente
di aprire progetti Easy, esportabili con 3D Utilities (o altri software del
Geomaticscube Ecosystem) oppure creabili tramite processi di importazione con
EasyCUBE PRO o con EasyCUBE TS+ stesso.
Per Installare il software:

  • Avviare l'omonimo installatore e seguire le semplici indicazioni.
  • Al termine dell'installazione, EasyCUBE TS+ viene automaticamente
    avviato come amministratore; se ciò, per qualche motivo, non dovesse
    avvenire, la prima volta che si avvia manualmente EasyCUBE TS+
    sarà necessario avviarlo come amministratore (tasto destro sull'icona
    sul desktop e scegliere “Esegui come amministratore”).
  • Se al primo avvio il software dice che bisogna registrare delle chiavi vuol dire
    che alcune librerie non sono state registrate correttamente durante
    l'installazione. In tal caso, una disinstallazione e una sua re-installazione
    (sempre seguendo i passi sopra indicati) normalmente risolvere il problema.
  • Al primo avvio comparirà anche un piccolo dialogo dove inserire il nome
    del licenziatario. Inserire il proprio nome o quello dell'azienda e procedere
    per avviare il software.
  • Fintanto che non si attiva il software, all'avvio dello stesso compare un dialogo
    dove si potrà scegliere se utilizzare il software in modalità trial per il periodo
    indicato (tasto Evaluate), oppure se attivare il software (tasto Activate).
    In questo secondo caso si potrà procedere all'attivazione del software
    inserendo il License Id e l' Activation Password
    che si ricevono via email dopo aver acquistato una licenza del software.

Primi utilizzi di EasyCUBE TS+:

Dopo aver avviato il software, è possibile aprire un progetto Easy
(folder windows con estensione .CVDIR) esistente, oppure è possibile
crearne uno nuovo importando i vostri dati (nuvole di punti o mesh 3D)

Per aprire un progetto esistente utilizzare il tasto Open
(Apri) sul menù in alto per accede alla sezione di gestione dei progetti.
Quindi con il tasto Choose the folder (Scegli la cartella) andare a
selezionare la folder windows contenete i progetti Easy da visionare
(cartelle con estensione .CVDIR). Fatto ciò comparirà nel dialogo
la lista dei progetti contenuti nella cartella indicata.
Fare doppio clic sul nome del progetto per aprirlo.

Per creare un nuovo progetto importando dei dati utilizzare il tasto Open
(Apri) sul menù in alto per accede alla sezione di gestione dei progetti.
Quindi con il tasto Import (Importa) sarà possibile aprire uno wizard
che guiderà passo-passo all'importazione di un dato e alla creazione
del relativo progetto Easy.

Per maggiori informazioni fare riferimento ai video-tutorial di EasyCUBE TS+.

 

E' possibile copiare o rinominare un progetto Easy?

Si è possibile. Trattandosi di una cartella di windows è possibile rinominarla e/o
copiarla in altra sotto-cartelle per organizzare i propri progetti.
L'importante è che, nel rinominarla, si lasci l'estensione finale .CVDIR,
altrimenti il progetto non sarà più riconosciuto dal software.

Come posso far aprire al mio cliente il modello o la nuvola di punti esportata per EasyCUBE?

Sarà sufficiente fornire il progetto Easy (la folder .CVDIR) al proprio cliente.
Il cliente potrà scaricare e installare gratuitamente dallo shop Geomaticscube
il software EasyCUBE TS con il quale aprire ed interagire con i progetti Easy.

 ware.

Condivisione dei filmati prodotti con EasyCUBE TS+

EasyCUBE TS+ crea filmati AVI compressi con il Codec Xvid.
Il Codec viene installato quando si installa EasyCUBE TS, ma se si volesse
visualizzare o impiegare un filmato prodotto con EasyCUBE TS+ su un altro PC dove
non è stato installato il Codec Xvid si può procedere nei seguenti modi:

  • Scarica dal sito di Xvid il codec e installarlo per poter visualizzare il filmato;
  • Utilizzare un visualizzatore multi-piattaforma (come ad esempio VLC)
    che supporta il formato per visualizzarlo;
  • Convertire il filmato in un altro formato supportato dal dispositivo (ad esempio MPEG-4)
    ricorrendo ad un software gratuito come ad esempio VLC.

Cosa fare se le nuvole di punti che visualizzo in EasyCUBE TS+ contengono punti che erano stati cancellati in Recap

Normalmente il processo di gestione delle nuvole di punti prevede
di importare le varie scansioni laser in Recap, effettuare la pulizia delle
nuvole in Recap (eliminazioni punti indesiderati),
salvare il progetto Recap (RCP) e linkarlo in AutoCAD con il
comando _POINTCLOUDATTACH.
Con 3D Utilities sarà possibile esportare la point cloud di AutoCAD nel formato
Easy (folder di estensione .CVDIR) apribile con EasyCUBE TS+.
Nel file aperto in EasyCUBE TS+ è possibile che vengano visualizzati punti
che erano stati cancellati in Recap (in quanto Recap non cancella effettivamente
i punti ma li marca come cancellati per la sola visualizzazione).
Per ovviare a questo inconveniente bisogna esportare da Recap
i punti nel formato PTS; quindi creare un nuovo progetto Recap,
importare il file PTS appena creato; in seguito linkare in AutoCAD
questo nuovo progetto. Ora il progetto Easy che si crea a partire dalla
nuova entità point cloud conterrà solo punti che non sono stati cancellati.

Risoluzione problemi di importazione di Mesh con texture (OBJ + MTL)

EasyCUBE TS+ consente di importare i propri dati, in particolare le nuvole
di punti o le mesh 3d (anche con texture).
Nel caso si scelga di importare mesh con texture, il formato supportato sarà
l'OBJ che dovrà essere affiancato (nella stessa cartella) da un file MTL e
dalle immagini riferite nel file MTL.

La creazione dei file file OBJ+MTL+immagini può avvenire per esportazione
da svariati software e non tutte le configurazioni di esportazione sono compatibili.

All'atto dell'importazione di una Mesh con texture, sarà sufficiente indicare
il file OBJ, in quanto il software darà per scontato la presenza
dell'omonimo file MTL (e delle texuture in esso riferite) all'interno
della medesima cartella dove si trova il file OBJ.

I software che sono attualmente stati testati con successo sono:
- Agisoft PhotoScan
- RealityCapture (testato con progetti caricati su Sketchfab)
- 3DF Zephyr, facendo attenzione di impiegare le impostazioni
di esportazione sotto riportate